Diario di un parroco di campagna

Diario di un parroco di campagna
Collana: Oscar moderni
Anno edizione: 2017
Editore: Mondadori
Pagine: XIII-270 p.
Category: Narrativa straniera
Traduttore: P. Messori
In commercio dal: 28/08/2017
Autore: Georges Bernanos
EAN: 9788804680406

Il giovane parroco di Ambricourt si rivolge al suo gregge come «un povero mendicante che va di porta in porta a mano tesa senza aver animo neppure di bussare», preoccupato e stupito dalla noia, dal disamore, dall'aridità della piccola comunità a lui affidata. La sua vita quotidiana è ridotta all'essenziale, il suo corpo, goffo e magrissimo, è minato da un male incurabile: proprio questo sacerdote "vincente" su di sé e sugli altri è per Bernanos il simbolo di una religiosità autentica. Una forza e una dignità incrollabili sostengono infatti il giovane prete che, pur sperimentando dentro di sé l'angoscia del dubbio, è capace di riaccostarsi alla pienezza della fede, accettando e facendo accettare agli altri, in uno slancio d'amore, il suo destino.

Scandalo in chiesa Don Flavio, parroco di Spinea, sperperava i soldi al Casinò. Manelli. P. La Madonna verrà a prendermi. Quando Hitler consegnò il Friuli ai cosacchi Ripartiamo dall'inizio e capiamo dove andremo. Sarà un'estate indimenticabile, fatta di scoperte, sorprese e segreti svelati. Presentazione. Ultime notizie - Giornalisti olandesi in visita a Brisighella - Bando di concorso per una borsa di studio destinata ad un giovane giornalista faentino in … Siamo un gruppo di giovani e meno giovani accomunati dalla stessa passione per il teatro, la musica, il balletto, e le arti figurative in genere, dalla voglia di stare insieme e Tutti i vincitori di Cannes: c'è anche Marcello Fonte, miglior attore per 'Dogman' “Mammina cara, devo dirti un segreto: io sto per morire. L’idea di lasciare papà, Marco e soprattutto te m’ha fatto soffrire. La Chiesa non ha ancora preso posizione. Ultime notizie - Giornalisti olandesi in visita a Brisighella - Bando di concorso per una borsa di studio destinata ad un giovane giornalista faentino in … Siamo un gruppo di giovani e meno giovani accomunati dalla stessa passione per il teatro, la musica, il balletto, e le arti figurative in genere, dalla voglia di stare insieme e Tutti i vincitori di Cannes: c'è anche Marcello Fonte, miglior attore per 'Dogman' “Mammina cara, devo dirti un segreto: io sto per morire. » Nella vita di S. Ero poco più di un adolescente quando, a metà degli anni '70, andai a trovare alcuni lontani parenti che vivono ad Intra, una ridente località del novarese che si affaccia sul Lago Maggiore, una zona che fu teatro durante l'ultima guerra di … Risposta al commento in data 21/01/18 Preg/mo Signore Mi onoro col risponderla, Intanto la ringrazio di essersi disturbato in modo eccessivo per un mio inutile quanto inoffensivo racconto fine a se stesso. Scandalo in chiesa Don Flavio, parroco di Spinea, sperperava i soldi al Casinò. Il prete ludopatico ha patteggiato due anni con la sospensione della pena di Rubina Bon La strage del Duomo di San Miniato fu un fatto di guerra avvenuto il 22 luglio 1944 a San Miniato, in cui cinquantacinque persone, radunate nel Duomo, perirono a causa di una granata sparata dal 337º Battaglione d'artiglieria campale statunitense, che colpì accidentalmente la chiesa dove erano assiepati un gran numero di civili. 31/01/2018: Iniziative. Stefano M. Trama. Pio X si racconta che un giorno, durante un'udienza, si presentò a lui un ragazzo con la corona del Rosario al collo. Un giovane prete appena ordinato viene inviato come parroco ad Ambricourt, piccolo villaggio francese. Mettiamo a disposizione sul nostro sito la II e III parte del Sussidio di pastorale battesimale curato dall'Ufficio catechistico della diocesi di Roma. 1944-45: l’occupazione cosacco-caucasica della Carnia e dell’Alto Friuli. Il prete ludopatico ha patteggiato due anni con la sospensione della pena di Rubina Bon La strage del Duomo di San Miniato fu un fatto di guerra avvenuto il 22 luglio 1944 a San Miniato, in cui cinquantacinque persone, radunate nel Duomo, perirono a causa di una granata sparata dal 337º Battaglione d'artiglieria campale statunitense, che colpì accidentalmente la chiesa dove erano assiepati un gran numero di civili.